Sei in Archivio

Il caso

Il collecchiese Daniele Ferrari: "La storia d'amore nel lager tra mio padre e mia madre"

di Gian Franco Carletti -

19 aprile 2017, 12:35

Il collecchiese Daniele Ferrari:

Quando Daniele Ferrari (...) ha ritrovato alcuni documenti che testimoniano le vicissitudini belliche del padre Giorgio, ha fatto con la mente un tuffo nel passato. Gli è venuto alla mente il racconto che il padre gli aveva fatto degli anni vissuti in tempo di guerra, legati indissolubilmente alla prigionia. Un periodo assai importante della sua vita legato all’inizio della sua meravigliosa storia d’amore con Wanda Laszczyk, polacca, madre di Daniele (...). 
«Mio padre – ha riferito il figlio Daniele - il 10 ottobre 1943, mentre era in servizio come autiere nel 292esimo autoreparto pesante del 6° Raggruppamento d’Armata in Grecia, ad Atene, è stato catturato e internato a Bytom, in Polonia, nel campo di lavoro Lagiewniki, Stalag VIII B, col numero di matricola 17503. In quella località ha lavorato in una fabbrica che costruiva i carri armati per i tedeschi». Nella stessa fabbrica vi lavoravano anche operaie polacche di quel paese e il destino ha voluto che conoscesse Wanda Laszczyk (...). 

L'articolo completo è sulla Gazzetta di Parma in edicola