Sei in Archivio

ROMA

I francesi di Roma votano Macron (allo Chateaubriand)

Per la prima volta il seggio non è in ambasciata per sicurezza

23 aprile 2017, 20:40

(ANSA) - ROMA, 23 APR - La location è cambiata, ma non l'entusiasmo dei francesi che anche a Roma, all'apertura dei seggi, sono andati numerosi a votare al primo turno delle presidenziali. Per motivi di sicurezza, hanno spiegato fonti all'ambasciata francese, per la prima volta non si vota a Palazzo Farnese ma allo Chateaubriand, nel cuore di villa Borghese, dove un furgone della polizia è piazzato davanti all'entrata dell'Istituto e diversi agenti effettuano controlli sui documenti e schede elettorali. E' più facile sorvegliare l'area rispetto alla sede di Palazzo Farnese. L'affluenza, riferiscono dall'ambasciata, è stata molto alta la mattina, ed è ripresa subito dopo pranzo con numerose famiglie con bambini e tanti giovani. "Ho votato Macron, è quello che mi convince di più", dice Jacques, 35 anni. "Credo che sarà lui a prevalere nei voti qui a Roma". "Macron è l'unico che, secondo me, ha più probabilità di battere Le Pen se si dovesse andare al secondo turno, ecco perché l'ho votato", spiega Jean-Philippe, 62 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA