Sei in Archivio

Banche

Alluvione del 2014 e danni da maltempo a Parma: Unicredit aderisce al plafond

26 aprile 2017, 23:33

Alluvione del 2014 e danni da maltempo a Parma: Unicredit aderisce al plafond

UniCredit ha aderito al plafond messo a disposizione da Cassa Depositi e Prestiti per sostenere i cittadini e gli imprenditori danneggiati dal sisma del 24 agosto 2016 e del 26 e 30 ottobre 2016 in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria e, parallelamente, ha sottoscritto la convenzione Abi-Cdp "Plafond Eventi Calamitosi" con la quale viene messo a disposizione delle comunità colpite da disastri ambientali e calamità negli ultimi 4 anni un fondo per finanziamenti agevolati.
La provvista, complessivamente di 1,5 miliardi di euro - spiega una nota dell’istituto di credito - è volta a concedere finanziamenti con una durata massima di 25 anni e senza oneri di rimborso da parte dei beneficiari.
In particolare, per l’Emilia-Romagna, tra gli eventi inclusi risultano quelli che hanno determinato la dichiarazione di stato d’emergenza in conseguenza delle avversità atmosferiche che si sono verificate sui territori di Parma e Piacenza nei giorni 13 e 14 ottobre 2014 e 13 e 14 settembre 2015 e quelli che si sono verificati nelle provincie di Rimini, Forlì-Cesena, Bologna, Modena, Parma, Piacenza e Reggio Emilia dall’ultima decade del mese di dicembre 2013 al 31 marzo 2014.