Sei in Archivio

Mini Challenge, parte la stagione 2017

Pronte a darsi battaglia le John Cooper Works Challenge Pro e le nuove Lite da 231 Cv. Scopri regolamento e media. E arriva pure una serie speciale a tiratura limitatissima

di Lorenzo Centenari -

27 aprile 2017, 16:32

Mini Challenge, parte la stagione 2017

Prima dentro, acceleratore a pavimento, «start». Il Mini Challenge è alle porte, e per le sue coloratissime interpreti è tempo di scaldare le gomme. Sarà il circuito «Enzo e Dino Ferrari» di Imola, questo weekend, a tenere a battesimo l’edizione 2017 della popolare serie monomarca organizzata da Mini Italia. Due tipologie di vetture, una più speziata dell’altra, numerosi team e sei appuntamenti nei maggiori autodromi nazionali: tutti col fiato sospeso fino all’8 ottobre, quando il Mugello eleggerà i nuovi campioni.

Tocca dunque a Mini John Cooper Works Challenge Pro, al debutto nel precedente campionato e sempre fedele al motore 2.0 Twin Power Turbo da 265 Cv, centralina Bosch Motorsport, allestimento interno di sicurezza con roll bar certificato Fia e cambio sequenziale 6M, recitare il ruolo di classe regina del Challenge. All’ammiraglia si affianca poi la nuova John Cooper Works Challenge Lite, nuova interpretazione basata su Mini John Cooper Works carrozzeria 3 porte, motore 2 litri Twin Power Turbo 231 Cv, cambio manuale, differenziale autobloccante anteriore e freni racing. Prestazioni leggermente inferiori, «go-kart feeling» - anche grazie all’istallazione dello speciale Aerodynamic Kit - identico alla sorella maggiore. In chiave sicurezza, infine, ambedue adottano un apposito Safety Kit: il divertimento non deve oltrepassare i limiti della prudenza.

Vai alla Sezione Motori

Format di gara sulla falsariga del Mini Challenge 2016: a un turno unico di prove libere della durata massima di 50 minuti seguirà a ogni tappa una sessione di qualifiche di 35 minuti. Fino alle due gare vere e proprie, da 25 minuti + 1 giro ciascuna. La griglia di partenza di gara-1 sarà stilata in base ai tempi conseguiti da ogni pilota nelle qualifiche ufficiali: al contrario, a generare la «starting grid» della seconda manche sarà l’ordine inverso dei primi otto classificati di gara-1, seguiti dagli altri piloti classificatisi dal nono all’ultimo posto.

Le gesta dei driver Mini si potranno seguire sia in streaming su Dplay, la piattaforma on demand di Discovery Italia, sia in chiaro su Mediaset Italia 2 in differita. E proprio a celebrare l’introduzione della nuova vettura da corsa Challenge Lite, Mini Italia rilascia un’entusiasmante serie speciale in tiratura super limitata, capace di esaltare l’innata indole sportiva e l’heritage autentico del marchio: Mini John Cooper Works «Petrolhead Edition», 6 esemplari numerati + 1 di Bmw Italia, strizza l’occhio alle competizioni e al mondo del motorsport grazie ad esclusive personalizzazioni tecniche ed estetiche. Il cocktail Mini di competizione, tecnica, marketing e adrenalina è pronto per essere sorseggiato un sorso alla volta. Un sorso per weekend di gara.