Sei in Archivio

Fisco

Guardia di Finanza di Milano: Amazon ha evaso 130 milioni

28 aprile 2017, 20:46

Guardia di Finanza di Milano:  Amazon ha evaso 130 milioni

Il nucleo di polizia tributaria della Gdf di Milano ha accertato una presunta evasione fiscale da parte di Amazon per circa 130 milioni di euro nell’inchiesta della Procura milanese, aperta oramai più di un anno fa quando si era saputo che un manager della filiale lussemburghese era finito nel registro degli indagati.  La Gdf, da quanto si è appreso, ha redatto un cosiddetto "processo verbale di costatazione". Nell’inchiesta sul colosso dell’e-commerce con base a Seattle, coordinata dal pm Adriano Scudieri e dal procuratore Francesco Greco, è stato ipotizzato il reato di omessa dichiarazione dei redditi e gli inquirenti si sono concentrati sull'attività della filiale del Lussemburgo dove, secondo l’ipotesi, con un meccanismo "fotocopia" oramai assodato dalla magistratura milanese anche per altri giganti dell’hi tech (tra cui Apple, Google e Facebook) sarebbero stati contabilizzati i profitti realizzati in Italia in modo da aggirare il fisco. La cifra contestata come presunta evasione farebbe riferimento a cinque anni, tra il 2009 e il 2014, ed è stata accertata nell’ambito del cosiddetto <processo verbale di costatazione", una sorta di relazione conclusiva della Gdf che è stata trasmessa in Procura nelle scorse settimane in vista di un eventuale chiusura della indagini, ma anche all’Agenzia delle Entrate che potrebbe poi emanare un avviso di accertamento fiscale nell’ambito di un contenzioso tributario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA