Sei in Archivio

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Scontata la squalifica la tennista siberiana si qualifica al terzo turno a Stoccarda. Ma continua a fare discutere

28 aprile 2017, 23:31

La Sharapova continua a vincere

Maria Sharapova continua a vincere, raggiungendo le semifinali del torneo Grand Prix di Stoccarda, sulla terra rossa. La 30enne siberiana, al rientro dopo la squalifica e in tabellone grazie a una wild card, ha sconfitto per 6-3 6-4, in poco meno di un’ora e mezza di partita, l’estone Anett Kontaveit, numero 73 Wta, che mercoledì era riuscita nell’impresa di eliminare la spagnola Garbine Muguruza. Prossima avversaria per Masha la vincente della sfida tra la spagnola Carla Suarez Navarro, n.25 Wta, e la francese Kristina Mladenovic, n.19.

La tennista russa, che ha finito di scontare una squalifica di 15 mesi per doping (era stata trovata positiva al Meldonium dopo gli Australian Open dello scorso anno) è tornata a giocare mercoledì battendo per 7-5 6-3 l'azzurra Roberta Vinci.

La russa ha già ricevuto una wild card per i prossimi Internazionali d’Italia (10-21 maggio) visto che la squalifica le ha totalmente azzerato la classifica. Vincitrice di tutti e quattro i tornei del Grande Slam, la Sharapova ha conquistato Parigi nel 2012 e nel 2014. Si saprà il 16 maggio se la tennista siberiana riceverà una wild card per partecipare al Roland Garros.

La Sharapova resta però nel mirino. "Non doveva tornare" ha dichiarato al sito dell’Independent la collega canadese Eugenie Bouchard, numero 59 del mondo e finalista a Wimbledon nel 2014. La campionessa russa è una "imbrogliona" e la federazione "non doveva riammetterla" in campo. E sulla BBC sport la canadese ha rincarato la dose: "con la sua decisione, la Wta ha lanciato un messaggio sbagliato ai giovani: imbrogliate tanto poi vi daremo il bentornato a braccia aperte. Non credo tutto ciò sia giusto".