Sei in Archivio

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

28 aprile 2017, 13:56

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

Il sindaco Pizzarotti ha firmato l’ordinanza che vieta la somministrazione e vendita di alimenti e bevande in contenitori di vetro e in lattine di alluminio in occasione del Parma street Food festival organizzato in piazzale della Pilotta, piazzale Pigorini e borgo delle Cucine da sabato a lunedì.
Il divieto, che non si applica nel caso di somministrazione ad avventori seduti ai tavoli degli esercizi con plateatico, è diretto  - si legge in una nota - "a prevenire episodi di vandalismo connessi all’abbandono, dopo l’uso, di contenitori di bevande in vetro o in lattine di alluminio nonché i rischi derivanti dalla dispersione a terra di frammenti delle stesse ed è rivolta ai pubblici esercizi di somministrazione (bar-ristoranti), alle attività commerciali in sede fissa e itineranti e alle attività artigianali di vendita di beni alimentari di produzione propria, operanti all’interno del perimetro delimitato da V.le Mariotti e V.le Toschi fino a via Borghesi intersezione via Garibaldi, intersezione via Melloni, via Cavour, P.zza Garibaldi e Via Mazzini".


L’operatività del divieto: dalle ore 10,00 di sabato 29 aprile 2017 fino alle ore 02,00 di domenica 30 aprile 2017, dalle ore 10,00 di domenica 30 aprile 2017 fino alle ore 02.00 di lunedì 1° maggio 2017 e dalle ore 10.00 di lunedì 1° maggio 2017 alle ore 02.00 di martedì 02 maggio 2017.
L’ordinanza consente, inoltre, agli esercenti di bar e ristoranti, la collocazione di erogatori di bevande alla spina all’esterno dei locali, purché la somministrazione avvenga in contenitori di carta o plastica e prevede "la deroga temporanea al divieto di consumo di bevande alcooliche al di fuori dei luoghi di somministrazione in P.le della Pace e P.le della Pilotta previsto dal Regolamento di Polizia Urbana, purché il consumo avvenga nel rispetto del divieto assoluto di utilizzo di contenitori di vetro e lattine di alluminio, impiegando in sostituzione contenitori di carta o plastica".
L’Ordinanza, infine, ribadisce l’obbligo per i titolari di bar e ristoranti di assicurare l’effettiva fruibilità ed efficienza dei servizi igienici interni ai locali, consentendone l’uso gratuito al pubblico.
L’inottemperanza è punibile con una sanzione che va da 25 a 500 euro.