Sei in Archivio

lavoro

Occupazione, Bolzano è regina (73%). Parma al quarto posto: 68,7%

29 aprile 2017, 14:08

Occupazione, Bolzano è regina (73%). Parma al quarto posto: 68,7%

E’ Bolzano la "regina" delle province italiane per numero di occupati: il tasso di persone al lavoro è, infatti, del 72,7%. In fondo alla classifica, invece, c'è Reggio Calabria dove risultano impiegati soltanto 37,1 soggetti su 100. Lo si legge nel dossier dell’Osservatorio statistico dei consulenti del lavoro, illustrato oggi a Napoli, nella giornata conclusiva del IX congresso della categoria professionale. Roma risulta al 57/mo posto.
In base al report realizzato dai consulenti del lavoro, «dal 2 al 19 posto troviamo le province nelle quali sono occupati più di due terzi degli esponenti della popolazione in età lavorativa: Bologna (71,8%), Belluno e Modena (68,8%), Parma (68,7), Milano (68,4%), Lecco e Forlì- Cesena (68,3%), Reggio nell’Emilia (68,2%), Siena (67,9%), Cuneo e Pordenone (67,7), Firenze e Pisa (67,5%), Arezzo (67,4%) e Lodi (67%)». La provincia del Mezzogiorno con il tasso di occupazione più elevato è L’Aquila (57,2%), che è sessantacinquesima. Quanto, poi, alle altre province meridionali nella fascia bassa della classifica dopo Reggio Calabria (dove, come sottolineato, è all’opera il 37,1% degli abitanti), nelle quali sono occupate meno di 4 persone su 10, lo studio evidenzia che si tratta di "Palermo (37,4%), Caserta (38%), Napoli (38,6%), Crotone (38,7%), Agrigento (39,1%), Vibo Valentia (39,4%), Catania (39,6%) e Trapani (39,8%)».

© RIPRODUZIONE RISERVATA