Sei in Archivio

ROMA

Terrorismo: espulso egiziano vicino a Amri

Nel 2017 rimpatriati 39 persone, 171 negli ultimi due anni

29 aprile 2017, 15:50

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Un cittadino egiziano 43enne è stato espulso per motivi di pericolosità sociale. Già condannato per reati comuni, l'uomo era stato espulso dal territorio nazionale nell'aprile 2013 ma era rientrato - come informa il Viminale - dopo aver ottenuto in maniera fraudolenta un visto dall' Ambasciata d'Italia in Egitto. E' poi emerso un suo ruolo nelle indagini sui contatti in Italia dell'attentatore di Berlino Anis Amri. E' risultata sua un'utenza mobile utilizzata da Amri durante permanenza in Italia, nel periodo successivo alla sua scarcerazione del maggio 2015. Con l'odierno rimpatrio, salgono a 39 le espulsioni dal territorio nazionale di stranieri per motivi di pericolosità sociale. Sono in tutto, secondo i dati del Viminale, 171 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi con accompagnamento nel paese di provenienza dal gennaio 2015 ad oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA