Sei in Archivio

POLITICA

Primarie Pd: Renzi oltre il 70%. Quasi 2 milioni al voto

30 aprile 2017, 23:06

Primarie Pd: Renzi oltre il 70%.  Quasi 2 milioni al voto

L’affluenza sarebbe su 1,8-1,9 milioni di persone e «dai dati che abbiamo Renzi dovrebbe stare tra il 65 ed il 70 per cento». Così il portavoce della mozione Renzi Matteo Richetti parlando di «partecipazione importante».

Il risultato Secondo le rilevazioni di Quorum YouTrend per SkyTg24 su circa 145mila voti scrutinati Renzi è al 73,6%, Orlando al 19,3%, Emiliano al 7,1%

Parma Anche Parma sceglie Renzi, che raccoglie il 70,7% dei voti ma si è dimezzato il numero dei votanti. Le foto di Parma

Emilia-Romagna
Primarie del Partito Democratico: in Emilia-Romagna hanno votato, in 803 seggi, 216.220 persone. I voti validi sono 214.881
(1.339 le schede bianche o nulle). Queste le preferenze espresse: 

Matteo Renzi 159.104 voti (74,04%)
Andrea Orlando 46.976 voti (21,86%)
Michele Emiliano 8.801 voti (4,1%)


Polemiche al Sud Accuse reciproche di brogli, seggi chiusi per irregolarità, con l’annullamento di tutti i voti espressi, e intervento delle forze dell’ordine. E’ caos, al sud, alle primarie del Pd. Mentre a Napoli, a «vigilare» sulla regolarità del voto il Pd nazionale ha inviato il deputato Ernesto Carbone, dalla Sicilia alla Puglia, passando per la Calabria, i rappresentanti delle mozioni dei tre candidati non si sono risparmiati accuse di irregolarità, violazioni delle norme e brogli. Accuse che alla fine hanno portato la Commissione nazionale per il congresso a chiudere tre seggi - a Cariati (Cosenza), Nardò (Lecce) e Gela (Caltanissetta) - e ad annullare i voti già espressi.