Sei in Archivio

Ciclismo

Insulti razzisti, stangato Moscon

Il Team Sky sospende per sei settimane il corridore trentino: "Alla prossima infrazione scatterà la risoluzione del contratto".

02 maggio 2017, 00:20

Insulti razzisti, stangato Moscon
Costano cari a Gianni Moscon gli insulti razzisti rivolti a Kevin Reza.

Attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito ufficiale il Team Sky ha infatti reso noto di aver sospeso per sei settimane il 23enne promettente corridore trentino, che al termine della terza tappa del Giro di Romandia aveva avuto uno sgradevole battibecco con il corridore della FDJ, sfociato nello spiacevole episodio.

"A seguito di una riunione disciplinare con il Team - si legge nella nota della squadra britannica - a Gianni Moscon è stato consegnato un avvertimento scritto ed è stato sospeso per sei settimane. Dovrà inoltre partecipare a un corso di sensibilizzazione sulla diversità". 

“Gianni ha riconosciuto che il suo comportamento è stato sbagliato e ha compreso quanto seriamente il Team Sky prenda questo genere di incidenti - si legge ancora nel comunicato - Si è scusato con Kevin Reza dopo la tappa e, nuovamente, l'indomani mattina, ma Gianni sa che non ci sono scuse per questo e che, se dovesse rifarlo, ciò porterebbe alla risoluzione del suo contratto".

Insulti razzisti, stangato Moscon