Sei in Archivio

TORINO

1 maggio: Appendino 'no violenza, ma spazio è di tutti'

Sindaca cita Gramsci, non disprezzare movimenti spontanei

03 maggio 2017, 17:50

(ANSA) - TORINO, 3 MAG - "La violenza è sbagliata e va condannata". La sindaca di Torino, Chiara Appendino, condanna in Consiglio comunale gli scontri tra antagonisti e forze dell'ordine durante il corteo del Primo Maggio. "L'atteggiamento di pochi ha rovinato la festa dei lavoratori", dice, redarguendo la politica dal "definire quali siano le decisioni da attuare in materia di ordine pubblico". "La politica deve però interrogarsi sulle crescenti tensioni sociali", aggiunge, "a tutti deve esser concessa agibilità nello spazio pubblico". "Non possiamo pensare che la forza pubblica, che ringrazio per il difficile lavoro quotidiano, sia chiamata sola a rispondere alle istanze che arrivano dalla società", è stato il ragionamento della prima cittadina, che ha citato Antonio Gramsci quando sostiene che "trascurare e, peggio, disprezzare i movimenti 'spontanei', cioè rinunziare a dar loro una direzione consapevole, ad elevarli ad un piano superiore inserendoli nella politica, può avere spesso conseguenze molto serie e gravi".(ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA