Sei in Archivio

Basket

Venezia corsara a Sassari: è seconda

La squadra di De Raffaele passa per 89-85 al PalaSerradimigni.

04 maggio 2017, 01:40

Venezia corsara a Sassari: è seconda
Nel match infrasettimanale della 29 giornata la Reyer Umana Venezia supera per 85 a 89 la Dinamo Banco di Sardegna Sassari e conquista il secondo posto matematico al termine della stagione regolare. I ragazzi di coach De Raffaele nel terzo quarto allungano fino al massimo vantaggio + 17 e riescono a fermare all'ultimo la rimonta dei padroni di casa. 
Peric (27 punti) Filloy (14 pt.) ed Ejim (12 pt.) trascinano i lagunari alla vittoria mentre al Banco di Sardegna non bastano Stipcevic (23 pt), Lawal (22 pt), Bell e Lighty (15 pt.) per recuperare il pesante gap subito nei quarti centrali.

E' la Reyer a partire forte, tanto da arrivare in pochissimi minuti sul +8 grazie ad Orten e alla tripla di Stone mentre in casa Sassari solo Lighty riesce ad andare a segno. Poi la Dinamo inizia a giocare e infila un super break di 20 a 2, passando così dal – 8 (10-18) alla doppia cifra di vantaggio (30-20) con cui si chiude il primo quarto. Protagonisti di questo importante parziale i centri dalla lunga distanza di Bell e i centimetri di Lawal. La reazione di Venezia non sia fa attendere e nei numeri è esattamente speculare: un grande contro-break di 20 a 2, Ejim sotto canestro, Tonut in penetrazione e Filloy dall'arco riportano il risultato sul +8 per l'Umana. Gli ospiti continuano, con Peric in particolare, a trovare facilmente spazi nella difesa dei sardi i quali evitano la fuga degli avversari e vanno all'intervallo lungo sotto di 9, 40 a 49.

Al ritorno dagli spogliatoi Peric è a dir poco scatenato, con 10 personali in poco più di quattro minuti trascina i lagunari fino al +17. I padroni di casa provano a rientrare con Lawal e Stipcevic per fermarsi però sul – 10 e assistere poi ad un altro allungo della Reyer che con Filloy e Ejiim torna sul +16. Sacchetti e Stipcevic però non mollano e il terzo quarto si chiude 68 a 77. La Dinamo ci crede, con la difesa zona recupera un paio di palle importanti e corre in contropiede, grazie a Stipcevic e Lawal arriva fino al -2 a 4 minuti dalla fine. Poi sulla partita cala una confusione totale con errori continui da una parte e dall'altra, a 100 secondi dalla fine Sacchetti segna il -1 Sassari al quale risponde Peric per il + 3 Venezia. A 17 secondi dall'ultima sirena Lydeka prende un importante rimbalzo difensivo ma perde palla costringendo i compagni al fallo sistematico che fissa il risultato finale sul 85 a 89 con cui l'Umana porta a casa i due punti.

In collaborazione con basketissimo.com

Venezia corsara a Sassari: è seconda

© RIPRODUZIONE RISERVATA