Sei in Archivio

ROMA

Migranti: Csm potrebbe sentire Zuccaro, a lui ogni sostegno

Ora nessun rischio trasferimento. Da decidere pratica a tutela

04 maggio 2017, 14:10

(ANSA) - ROMA, 4 MAG - Il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro potrebbe essere chiamato a spiegare al Csm le sue parole sui presunti rapporti tra trafficanti di esseri umani e ong. Ma, almeno per ora, non corre il rischio di un trasferimento d'ufficio. Il Comitato di presidenza ha disposto l'acquisizione di atti, ma non l'apertura di una pratica per verificare l'eventuale incompatibilità di Zuccaro con il suo ruolo o con la sede in cui opera. Sarà invece la Prima Commissione del Csm a decidere se aprire una pratica a tutela del procuratore di Catania Carmine Zuccaro per gli attacchi ricevuti dopo la sua presa di posizione sulle ong impegnate nel soccorso sui migranti. Il Csm assicurerà comunque "ogni sostegno possibile" al procuratore di Catania Carmelo Zuccaro perché le sue indagini "possano svolgersi con la massima efficacia e celerità". Lo ha garantito il vice presidente Giovanni Legnini, dando conto delle decisioni del Comitato di presidenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA