Sei in Archivio

LUTTO

Sabato l'ultimo saluto ad Andrea Ardenti

05 maggio 2017, 14:37

Sabato l'ultimo saluto ad Andrea Ardenti

Ci saranno tutti sabato e probabilmente arriveranno in sella alle loro moto. Perché è facile immaginare che è proprio quello che avrebbe voluto Andrea Ardenti Morini: avere tutti gli amici intorno. Con la manopola del gas stretta in pugno e il magone da ricacciare indietro. Ma, fieramente, almeno ancora per una volta, in sella insieme.

Si svolgeranno appunto sabato pomeriggio i funerali del quarantaduenne, morto in un assurdo incidente stradale avvenuto domenica sulla strada per Neviano. La cerimonia funebre è per le 13.45, con partenza dall'ospedale Maggiore per la chiesa dello Spirito Santo di via Sant'Eurosia. La salma verrà quindi tumulata nel cimitero di Marore.

Quella sarà l'occasione per i tanti amici di Andrea per stringersi ancora una volta intorno a Francesca e Alice, la moglie e la figlia di Ardenti che in questi giorni però hanno sentito la vicinanza dei tanti amici che increduli hanno ricevuto la notizia di quell'incidente. Che ha interrotto per sempre la corsa di Andrea che da sempre dedicava il suo tempo libero alla passione per le due ruote.

E proprio in sella alla sua Honda Transalp Ardenti era uscito con due amici per una gita verso le colline. Chissà quante volte aveva già seguito quella strada e percorso quell'asfalto. Ma domenica il destino ha svelato il suo volto più feroce e cattivo.

Andrea Ardenti Morini, un motociclista molto esperto e sicuramente capace, ha perso il controllo della sua Honda Transalp finendo a terra in una curva e scivolando fino a urtare con forza contro la cabina di un autoarticolato parcheggiato sul bordo della strada.

L'urto è stato violentissimo e per il quarantaduenne non c'è stato nulla da fare.

«Te ne sei andato in sella alla sta passione, la moto», hanno scritto i familiari nel necrologio. Stasera, gli amici e i parenti si ritroveranno alle 21 per il rosario nella chiesa dello Spirito Santo.

Poi sabato l'ultimo saluto all'amico di tanti viaggi con il vento in faccia. Molti avranno gli occhi bagnati. Come accade quando mancano le parole e l'unica cosa che resta da dire è buon viaggio. Ovunque tu stia andando.r.c.