Sei in Archivio

Siria: Pentagono ammette, a marzo colpimmo moschea

Lo riporta Cnn citando fonti dell'amministrazione Usa

05 maggio 2017, 06:50

NEW YORK - Durante un raid condotto dagli Usa con droni ed aerei nel nord della Siria, lo scorso marzo, fu colpito un edificio che faceva parte del complesso di una moschea. Ad ammetterlo alcune fonti dell'amministrazione statunitense citate dalla Cnn, dopo che il Pentagono per settimane ha respinto le accuse, anche quelle di aver causato la morte di civili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA