Sei in Archivio

DEBITO

Standard & Poor's conferma il rating dell'Italia: BBB-

E' il giudizio più basso della categoria "investment grade"

05 maggio 2017, 20:54

Standard & Poor's conferma il rating dell'Italia:  BBB-

Standard&Poor's conferma il rating BBB- sulla Repubblica italiana, con prospettive stabili. «A nostro parere, la ripresa è in corso», si legge in una nota dell’agenzia di rating che dà all'Italia il giudizio più basso fra i rating "investment grade", un gradino al di sopra del livello "junk".

S&P si aspetta una crescita dello 0,9% quest’anno e in consolidamento a 1-1,2% nel periodo 2018-2020.

Il rating a BBB- con prospettive stabili, confermato da Standard&Poor's, riflette «la nostra aspettative che il governo italiano continuerà ad adottare riforme strutturali come la nuova legge sulla concorrenza, e continuerà a migliorare l’efficacia del sistema giudiziario e della pubblica amministrazione, allo stesso tempo mantenendo un rapporto debito/Pil stabile».  Lo scrive l’agenzia di rating, aggiungendo che «l'incertezza legata alle elezioni politiche potrebbe pesare sulle prestazioni economiche e le condizioni finanziarie dell’Italia».

«Anche se crediamo che le elezioni politiche probabilmente avranno luogo all’inizio del prossimo anno - scrive S&P - non sottovalutiamo la possibilità di elezioni anticipate nella seconda metà del 2017». In questo quadro S&P ritiene che l'attuale governo «non posa probabilmente realizzare con risolutezza politiche economiche strutturali» ma comunque «farà ulteriori progressi» rispetto a quanto già messo in cantiere.