Sei in Archivio

ROMA

Venezuela: Dudamel attacca Maduro, 'troppo è troppo'

Appello sulla pagina Facebook del giovane direttore d'orchestra

05 maggio 2017, 12:20

(ANSA) - ROMA, 5 MAG - Il venezuelano Gustavo Dudamel, uno dei più famosi direttori d'orchestra contemporanei, attacca frontalmente il presidente del Venezuela Nicolas Maduro per la repressione in corso: "Troppo è troppo". Dudamel, 36 anni, direttore della Filarmonica di Los Angeles, interviene per la prima volta sulla crisi con un post sulla sua pagina Facebook: con il titolo "Alzo la voce" denuncia la dura repressione nel suo paese di origine. Finora il maestro si era ben guardato dall'intervenire pubblicamente, ma oggi considera che i limiti sono stati superati. "Alzo la voce contro la violenza - scrive Dudamel -. Alzo la voce contro ogni forma di repressione. Nulla giustifica un bagno di sangue". E poi: "Lancio un appello urgente al presidente della repubblica e al governo nazionale perché modifichino la linea e ascoltino la voce del popolo venezuelano. I tempi non possono essere decisi dal sangue del nostro popolo. E' giunto il momento di ascoltare il popolo: troppo è troppo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA