Sei in Archivio

ROMA

Anzaldi, Pd primo partito, rifletta chi ricomincia attacchi

Se si spara su partito e segretario si fa interesse avversari

06 maggio 2017, 14:00

(ANSA) - ROMA, 6 MAG - "Il Pd torna primo partito, recupera quattro punti in un mese e ottiene il risultato più alto nelle intenzioni di voto da 11 mesi a questa parte. E' questo il responso del sondaggio Ipsos pubblicato oggi dal Corriere, la fotografia che viene fuori da questo 30,4%. Quando il Pd fa il Pd, sta lontano dalle polemiche ma vicino alla gente, si confronta col suo popolo sulle questioni concrete, allora non ce n'è per nessuno: siamo i più credibili. Una lezione che dovrebbe tenere ben chiara chi pensa di ricominciare con attacchi e con la stagione dei veleni: se si spara sul partito e sul suo segretario democraticamente eletto si fa solo l'interesse dei nostri avversari". Lo afferma Michele Anzaldi che osserva: "Per ritrovare un risultato superiore bisogna tornare a giugno 2016, quando il Pd era al 31,5%. Passate le pesanti polemiche dovute alla scissione, al caso Consip, ai polveroni sollevati dall'opposizione e da chi ha deciso di lasciare il Pd, la campagna per le primarie è stato un vero e proprio toccasana".

© RIPRODUZIONE RISERVATA