Sei in Archivio

ROMA

I francesi a Roma in fila per Macron

In tanti allo Chateaubriand: 'Fermiamo Le Pen'

07 maggio 2017, 19:40

(ANSA) - ROMA, 7 MAG - Se la Francia fosse lo Chateaubriand, la scuola francese nel cuore di Villa Borghese, Emmanuel Macron avrebbe già vinto le elezioni a valanga. I francesi che vivono a Roma e oggi sono andati a votare per il secondo turno delle presidenziali non hanno dubbi: il leader di 'En Marche!' è l'unica speranza contro la furia di Marine Le Pen. "Macron è la scelta più ragionevole per smettere di vivere nella paura", spiega Sara, 38 anni, da 15 in Italia per lavoro. L'italofrancese Matteo, insegnante, è un "macronista" convinto. L'impressione è che qui a Roma l'affluenza sia ancora più alta che al primo turno. Una signora anziana si lamenta della lunga attesa, "una fila di un'ora e mezza", complici anche gli scrupolosi controlli delle forze dell'ordine. Una camionetta all'ingresso del viale alberato che porta allo Chateaubriand per verificare i documenti e poi l'ispezione delle borse. "Qualunque sia il risultato, il vero dramma è che Le Pen ha avuto moltissimi voti", dice sconsolata Madeleine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA