Sei in Archivio

MILANO

Migrante si impicca a massicciata della Stazione Centrale

Avvistato su muro ferrovia in via Aporti,morto in ospedale

07 maggio 2017, 18:10

(ANSA) - MILANO, 7 MAG - Un uomo, probabilmente di origini africane, di circa 25/30 anni si è impiccato sul lato della massicciata della Stazione Centrale di Milano che si affaccia su via Ferante Aporti. L'allarme è scattato subito dopo mezzogiorno quando il corpo del migrante, ancora in vita, è stato notato sul muro della banchina rialzata dalla parte della strada e non dei binari, all'altezza del numero civico 81. Muro che sovrasta la via che ospita magazzini e locali Immediatamente sono arrivati i carabinieri, vigili del fuoco e 118 e l'uomo di cui non si conosce ancora l'identità perché privo di documenti, è stato trasportato a Niguarda dove poco dopo è morto. Si cerca di identificarlo con certezza. La prima ipotesi è che fosse uno dei migranti che frequentano la Stazione Centrale. "Un pensiero a questo cittadino senza dimora. E il bisogno di rafforzare ancora di più la rete degli interventi sociali. In questo Paese la priorità assoluta" ha detto l'assessore alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA