Sei in Archivio

POLITICA

"Pasimafi", Cavandoli: "Un'ombra sulla sanità parmigiana"

09 maggio 2017, 23:42

Operazione Pasimafi, interviene anche il candidato sindaco del Centrodestra Laura Cavandoli.

“Sono accuse molto gravi che gettano un’ombra su delicati servizi sanitari della nostra città e, purtroppo ancora una volta, sulla stessa Parma. Vogliamo sostenere la magistratura e le forze dell’ordine nell’attività rivolta a far luce su questi eventuali reati, ancora più gravi perché commessi a discapito della salute dei malati”. Questo il primo commento di Laura Cavandoli candidata sindaco del centrodestra unito a Parma sugli arresti per l’inchiesta Pasimafi.
“Dispiace anche molto che questa vicenda riguardi l’Ospedale Maggiore di Parma, un’istituzione importantissima per la nostra città, sia perché l’Azienda Ospedaliero Universitaria è la prima realtà aziendale di tutta la provincia, sia in quanto è sempre stata un fiore all’occhiello per i parmigiani che nei valenti professionisti che vi hanno operato e vi operano tuttora hanno sempre avuto grande fiducia – ha proseguito Cavandoli – Fatti come quello oggetto dell’indagine giudiziaria di questi giorni contribuiscono a ridurne le potenzialità, purtroppo. Ma è anche vero che nei cinque anni in cui ha amministrato Pizzarotti si è totalmente disinteressato di questa istituzione, tranne forse per qualche inaugurazione, contribuendone a non fermarne il declino. Lo stesso vale per chi si presenta per il Pd che a livello di amministrazione regionale sta prediligendo altre strutture sanitarie rispetto al Maggiore”.