Sei in Archivio

ROMA

Grasso, Ue necessità e dovere, come sosteneva Moro

Stesso giorno via Caetani e festa dell'Europa

09 maggio 2017, 16:10

(ANSA) - ROMA, 9 MAG "Rilanciare il progetto europeo". "Lo credeva anche l'uomo il cui rapimento e il successivo assassinio segnò così profondamente la coscienza dell'Italia, che ancora si interroga su cosa sarebbe divenuto il nostro Paese se quello straordinario statista avesse potuto continuare il suo progetto politico". Lo ha detto in Aula al Senato il presidente Pietro Grasso ricordando Aldo Moro. "Per una curiosa coincidenza - ha aggiunto - il 9 maggio è sia il giorno della sua morte - scelto per questo come data simbolo di ricordo di tutte le vittime del terrorismo - sia la Festa dell'Europa, quella che Aldo Moro sentiva essere "nelle cose, una necessità ed un dovere insieme". Per quanto difficile e tortuosa possa essere questa prospettiva, è l'unica che dia dignità ai nostri più intimi convincimenti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA