Sei in Archivio

MILANO

Pm chiede condanna per Emilio Fede, 'ricattò Mediaset'

'Con falsi fotomontaggi 'hot' dopo licenziamento da Tg4'

09 maggio 2017, 13:40

(ANSA) - MILANO, 9 MAG - Il pm di Milano Silvia Perrucci ha chiesto una condanna a 4 anni e 9 mesi di carcere per Emilio Fede accusato di estorsione e tentata estorsione nella vicenda con al centro alcuni falsi fotomontaggi 'hot' che avrebbe fatto confezionare per ricattare i vertici di Mediaset, quando venne licenziato dal Tg4 nel 2012. Secondo l'accusa, l'ex direttore avrebbe dato mandato a Gaetano Ferri, suo ex personal trainer e ad altre due persone, di assemblare fotomontaggi falsi e compromettenti che ritraevano il direttore dell'informazione di Mediaset, Mauro Crippa, così come il presidente dell'azienda Fedele Confalonieri. Attraverso una serie di "pressioni e minacce", in pratica, come sostenuto dal pm in requisitoria, avrebbe costretto "Crippa, Confalonieri ma anche lo stesso Silvio Berlusconi" a fargli avere "un accordo più vantaggioso con una buonuscita di 820mila euro e un contratto di collaborazione di 3 anni". Fede nel processo è anche accusato di violenza privata per alcune minacce nei confronti di Ferri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA