Sei in Archivio

Roma

"Vuole cambiare cognome?". La Mussolini s'indigna e minaccia una causa, ma era uno scherzo

10 maggio 2017, 17:46

«Non esiste nessun servizio del Campidoglio che consente di modificare il cognome». Una precisazione che arriva dal comune di Roma dopo lo scherzo subito da Alessandra Mussolini.

«Questo pomeriggio un funzionario del Comune di Roma ha contattato telefonicamente un membro della mia famiglia comunicando che è in funzione un servizio del Comune per far cambiare rapidamente e facilmente il cognome se ritenuto imbarazzante o che crei disagio in Massolini o Messolini. La Raggi (o Reggi o Ruggi) riceverà a breve notizie dai nostri legali», aveva scritto ieri su Facebook Alessandra Mussolini.

Un evidente scherzo che ha costretto il Campidoglio a smentire il millantato servizio comunale erogato: «il Campidoglio rende noto che non eroga ai suoi cittadini alcun servizio volto a suggerire la modifica del cognome. Né allo sportello, né telefonicamente. Probabilmente l’Onorevole Mussolini è stata vittima di uno scherzo telefonico di cattivo gusto».