Sei in Archivio

Moto

Caso gomme: la MotoGp si spacca ancora

Contrasti nel paddock: Valentino Rossi e Marc Marquez da una parte, Jorge Lorenzo e Andrea Iannone dall'altra.

10 maggio 2017, 15:00

Caso gomme: la MotoGp si spacca ancora
Le gomme Michelin hanno ancora una volta spaccato il paddock di MotoGp. Il test di Jerez ha permesso ai centauri di testare i nuovi pneumatici 070 con carcassa più rigida, ma solo a Le Mans si saprà se l'azienda francese permetterà la distribuzioni alla scuderie.

Un grande sostenitore della nuova carcassa è Valentino Rossi, che dall'inverno chiede modifiche: "L’ho provato e non c'è grande differenza, ma a mio parere va un po' meglio la più rigida". Con lui anche il compagno di scuderia Maverick Viñales e il campione del mondo Marc Marquez: "L'ho provato e mi è piaciuto, penso che mi dia più stabilità in frenata e girando mi ha dato impressioni migliori. Consente una frenata migliore sui dossi".

Tra i contrari i ducatisti Jorge Lorenzo ("A me non piace, penso che è migliore quella attuale. Nel mezzo della curva non ha la stessa aderenza, quindi preferisco quella che stiamo usando") e Andrea Dovizioso.

Anche Andrea Iannone, che in inverno aveva richiesto uno pneumatico più rigido, è molto freddo: "Preferisco il vecchio, ti dà un po' più di sostegno, ma nessuno dei due ha significato un grande passo in avanti".

Pedrosa non si è espresso: "E' difficile da dire perché la differenza è minima. Aspettiamo la decisione e vedremo quale direzione lavorare in relazione all'asse anteriore".

 

Caso gomme: la MotoGp si spacca ancora

© RIPRODUZIONE RISERVATA