Sei in Archivio

MOSCA

Eurovision: cantante russa esclusa da Kiev canta in Crimea

A Samoilova vietato ingresso Ucraina per aver cantato in Crimea

10 maggio 2017, 17:20

(ANSA) - MOSCA, 10 MAG - La cantante russa Yulia Samoilova si è presa una piccola rivincita sulle autorità ucraine. Il governo di Kiev le ha vietato l'ingresso in Ucraina e quindi la partecipazione a Eurovision per essersi esibita in concerto in Crimea dopo l'annessione russa, lei in tutta risposta ha cantato la sua "Flame is burning" proprio in Crimea ieri, nel giorno della prima semifinale del celebre festival canore da cui è stata esclusa. La giovane cantante pop disabile si è esibita ieri in piazza Nakhimov, a Sebastopoli, in un evento organizzato per celebrare il 72esimo anniversario della vittoria sovietica sulle truppe naziste nella seconda guerra mondiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA