Sei in Archivio

ROMA

Ragazzo bosniaco malato: Lorenzin, sì a cure in Italia

Ministro accoglie appello giornalista Toni Capuozzo per Kemal

10 maggio 2017, 21:00

(ANSA) - ROMA, 10 MAG - ''Raccolgo l'appello, ho chiesto agli uffici di mobilitarsi per aiutare Kemal, un abbraccio a lui e a chi lo sostiene #hope4kemal''. Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzin in un tweet a proposito della vicenda di Kemal, ragazzo bosniaco già curato in Italia da bambino dopo essere rimasto senza una gamba durante la guerra nell'ex Jugoslavia. Era stato il giornalista Toni Capuozzo, che già se ne fece carico in quella circostanza, a lanciare nei giorni scorsi un appello per consentire al ragazzo, oggi 25enne e malato di cancro, di essere curato in Italia. Nel 1992 fu ricoverato a Pavia, dove gli fu applicata una protesi alla gamba. Adesso sarà operato al cro di Aviano (Pordenone).

© RIPRODUZIONE RISERVATA