Sei in Archivio

CAGLIARI

Fondi Sardegna: tre consiglieri sospesi fino a 18 mesi

Provvedimento arriva in Consiglio ed è retroattivo

11 maggio 2017, 14:50

(ANSA) - CAGLIARI, 10 MAG - E' arrivato questa mattina alla presidenza del Consiglio regionale della Sardegna il provvedimento di sospensione dei tre consiglieri condannati per peculato aggravato dal tribunale di Cagliari a conclusione del primo maxi processo sull'uso dei fondi destinati ai gruppi. Il leader dell'Uds Mario Floris, già governatore, l'ex assessore dell'Agricoltura Oscar Cherchi e il consigliere Alberto Randazzo, entrambi di Fi, vengono sospesi in modo retroattivo dal 20 marzo per un massimo di 18 mesi in base alla legge Severino. Ora mancano solo i passaggi formali: la Giunta delle elezioni, presieduta da Eugenio Lai (Art.1-Sdp), dovrà prendere atto della sospensione e indicare i tre sostituti, cioè i primi dei non eletti nelle circoscrizioni di Cagliari e Oristano che presteranno giuramento nella prima seduta utile dell'Aula. A Mario Floris subentrerà Gennaro Fuoco, ad Alberto Randazzo l'ex assessore dell'Agricoltura Mariano Contu - anch'egli indagato nell'ultimo troncone dell'inchiesta sui fondi - mentre al posto di Oscar Cherchi dovrebbe andare l'attuale sindaco di Paulilatino (Oristano) Domenico Gallus, terzo dei non eletti, e non il sindaco di San Nicolò d'Arcidano (Oristano) Emanuele Cera. Su di lui pesa una questione di ineleggibilità sollevata da Gallus con una diffida alla Giunta per le elezioni.(ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA