Sei in Archivio

ROMA

Gay: Guaiana, processo a mio carico ma accuse non vere

L'attivista appena rilasciato: 'Devo uscire dalla Russia'

11 maggio 2017, 19:40

(ANSA) - ROMA, 11 MAG - "Sono appena stato rilasciato, adesso sto correndo in albergo su una macchina messa a disposizione dal consolato che ringrazio per l'assistenza, faccio i bagagli e cerco di uscire il prima possibile dal Paese, che è fondamentale, perché c'è un processo a mio carico". Sono le prime parole all'ANSA di Yuri Guaiana da Mosca dopo il suo rilascio. "Mi contestano di aver fatto una manifestazione non autorizzata e di aver fatto resistenza a pubblico ufficiale, cosa assolutamente non vera", ha spiegato l'attivista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA