Sei in Archivio

MILANO

Migranti: rivolta in centro Bresciano, insulti a stranieri

Minacce registrate in audio nei confronti di uno dei 32 profughi

15 luglio 2017, 20:50

(ANSA) - MILANO, 15 LUG - "Bla bla bla. Tu hai parlato di quello che succede qua, io ti spacco la faccia. Chi ti credi di essere?". È una delle minacce, registrate in audio, pronunciate dal responsabile della società Medica srl nei confronti di uno dei 32 profughi gestiti all'interno di uno stesso stabile a Serle, in provincia di Brescia. Un caso di mala accoglienza riportato dal Giornale di Brescia. "Tu sei un bastardo", si sente dire nell'audio con lo straniero che prova a giustificarsi: "ho solo parlato". "Tu non devi parlare. Adesso prendi le tue cose e te ne vai", la replica del responsabile della società Medica S.r.l, creata un anno fa per gestire l'accoglienza di richiedenti asilo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA