Sei in Archivio

ausl

Nuove regole per il trasporto di animali da allevamento

Dal 2 settembre, il documento di accompagnamento va compilato online Lo prevede il decreto del ministero della Salute del 28 giugno 2016

31 agosto 2017, 13:53

Nuove regole per il trasporto di animali da allevamento

Nuove regole in arrivo per chi trasporta animali da allevamento. Dal 2 settembre, il documento che accompagna gli animali nei loro spostamenti dovrà essere compilato solo in formato elettronico. Come previsto dal decreto del ministero della Salute del 28 giugno 2016, dunque, il “modello IV”, per gli addetti ai lavori meglio noto come “modello rosa” diventa informatizzato.
COME FUNZIONA IL NUOVO SISTEMA Innanzitutto, è necessario che i capi di bestiame siano registrati nella Banca dati nazionale, perché è da lì che si recuperano gli elementi per compilare il modello. Se lo spostamento dei capi allevati è verso i macelli, la compilazione deve essere fatta dal solo allevatore, in quanto non occorre l’autorizzazione del Servizio veterinario AUSL. Se invece gli animali vengono spostati verso un’altra stalla, o verso pascoli e stalle di sosta - le cosiddette movimentazioni “da vita” - occorre l’autorizzazione dell’AUSL, chiamata a validare il modello online già compilato dall’allevatore.
LA COMPILAZIONE ONLINE L’allevatore che intende compilare il “modello IV” in autonomia deve avere la smart card ed essere registrato alla Banca dati nazionale (per info su come ottenerla è attivo un help desk telefonico al numero verde 800 08 22 80 che risponderà dal lunedì a venerdì dalle 8 alle 20). Per la compilazione, l’allevatore può anche rivolgersi – previo pagamento del corrispettivo - in primo luogo a organizzazioni professionali e a veterinari aziendali riconosciuti, oppure anche ai servizi veterinari dell’AUSL. Informazioni su sedi e orari di apertura dei servizi dell’AUSL di Parma sono disponibili nel sito www.ausl.pr.it
I DOCUMENTI Nel momento in cui i capi devono essere caricati sui mezzi di trasporto, al posto delle quattro copie cartacee in cui veniva prodotto il “modello IV”, dal 2 settembre ne viene stampata e sottoscritta una sola copia, composta di sei fogli, che accompagna gli animali durante il trasporto e che viene consegnata al destinatario (macello o stalla), che provvede ad archiviarla.
E IN CASO DI VARIAZIONI? Se si rende necessario apportare delle modifiche rispetto a quanto inserito online, nell’immediato, sul documento cartaceo, è possibile inserire le variazioni, che andranno però registrate online entro 7 giorni.
COS’È IL MODELLO IV E’ il documento che certifica i movimenti dei capi allevati e contiene le informazioni di identificazione (parte A), le dichiarazioni per il macello riguardo ai trattamenti farmacologici o con sostanze vietate (parte B), la destinazione (parte C), i dati del trasportatore (parte D) e l’attestazione sanitaria del veterinario ufficiale relativa allo stato sanitario dell’allevamento e dei capi (parte E). Fino a ora doveva essere sempre compilato in almeno 4 copie (stalla di partenza, Asl di partenza, ditta di arrivo, Asl di arrivo). Dal 2 settembre, con la compilazione online verrà stampato in una sola copia, composta di sei fogli.