Sei in Archivio

Calciomercato

Guerra di agenti per Lorenzo Insigne

Antonio Ottaiano replica a Raiola: "Lorenzo resta un nostro assistito".

05 settembre 2017, 21:40

Guerra di agenti per Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne è stato tra i protagonisti dell’inizio di stagione del Napoli, nel playoff di Champions contro il Nizza e nelle prime due giornate di campionato.

Meno positiva la prova in Nazionale contro la Spagna, ma fatto sta che il futuro dell’attaccante napoletano sul mercato sta tenendo banco nonostante il mercato si sia appena chiuso, tra le voci di un interessamento del Barcellona e quelle di un possibile cambio di procura da parte del giocatore, che sarebbe pronto a passare nella scuderia di Mino Raiola.

L’agente italo-olandese ha rilasciato dichiarazioni che farebbero pensare ad un “acquisto” già concluso, ma a mettere i puntini sulle i, dopo l'ex patron azzurro Corrado Ferlaino, è stato Antonio Ottaiano, l’attuale manager di Insigne.

"La maglia numero 10 la porta con naturalezza – ha detto Ottaiano a Sky Sport 24 rispondendo a Raiola - In molti, prima del match con la Spagna, erano concordi sul fatto che lui fosse il più in forma del campionato al momento e sul fatto che meritasse la 10”. 

“Raiola? Lorenzo è e resta un nostro assistito, almeno fino al 2019, salvo disdetta. Non è cambiato nulla. Se così fosse avremmo dovuto sapere qualche cosa", ha aggiunto Ottaiano.

Guerra di agenti per Lorenzo Insigne