Sei in Archivio

Calciomercato

La Cina spaventa le milanesi

"Al momento qui è proibito investire nel calcio" ha detto il presidente della Camera di Commercio cinese Fu Yixiang.

12 settembre 2017, 02:00

La Cina spaventa le milanesi
Poche parole. Ma molto chiare e non certo incoraggianti per i tifosi di Inter, Milan e pure Parma, le società italiane in mano a proprietà cinesi.

Intervenuto a “Lunedì di rigore” su Telelombardia, Fu Yixiang, vicepresidente della Camera di commercio italo-cinese, ha fatto il punto sulla questione degli investimenti degli imprenditori cinesi nel calcio:

"In questo momento il calcio è uno di quei settori in cui è proibito investire per la Cina. La decisione è stata presa in estate e difficilmente cambierà a ottobre, non è previsto un cambiamento in tal senso". 

Un concetto chiaro che non lascia spazio a interpretazioni: i sogni dei tifosi dell’Inter, e di Luciano Spalletti, di assistere a un colpo a gennaio e quelli dei milanisti di vedere completata l’opulenta campagna acquisti estiva sono destinati a restare tali. Se ne parlerà la prossima estate. Piazzamento Champions permettendo.

La Cina spaventa le milanesi