Sei in Archivio

sport

Attività sportiva: figlio mio, quanto mi costi

Per praticare una disciplina sportiva si spendono mediamente fra i 300 e i 500 euro all'anno. Prezzi molto bassi per i più piccoli e per chi inizia, poi si sale con l'età e con l'agonismo

di Marco Bernardini -

14 settembre 2017, 18:37

Attività sportiva: figlio mio, quanto mi costi

Quanto costa fare sport a Parma per bambini, ragazzi e adulti?
Costi diversi in base all'età
Tantissime variabili che incidono sulla quota finale d’iscrizione e permettono di allargare il ventaglio di proposte a disposizione dell’utente: in mancanza di una tariffa comune a tutti, ormai applicata da poche realtà sul territorio, abbiamo scelto di indicare la spesa minima e la spesa massima degli abbonamenti annuali (spesso è previsto il pagamento rateizzato in due tranches), intesi come stagione sportiva, senza considerare eventuali agevolazioni.

L’età anagrafica, nella fase d’avviamento i prezzi sono ovviamente più bassi, e le lezioni incluse nel pacchetto rappresentano le due discriminanti principali che possono dar luogo a sbalzi notevoli e, di fatto, complicano qualsiasi genere di comparazione. Ma il presidente dell’Inter Club Parma, Giuseppe Pizzati ci tiene a sottolineare un aspetto importante. «Il calcio giovanile costa pochissimo in rapporto a tutti gli altri sport: due tecnici a squadra, il preparatore atletico, due-tre allenamenti settimanali più la partita nel weekend e l’attività in palestra per i piccoli nei mesi più freddi».

In casa Arsenal cifra unica e leggermente superiore alla media che il presidente Silvano Dalla Tana giustifica così. «Non possiamo ignorare il valore aggiunto delle strutture che comprendono l’utilizzo di due campi gara, tre di allenamento, il sabbione ed il pallone gratuito nel periodo invernale».

Le spese delle società

Al di là della volontà di trovare un compromesso con le famiglie c’è l’esigenza di far tornare i conti delle società, costrette a reperire quante più entrate e sponsor possibili per garantirsi la sopravvivenza. «Prima di giudicare se le tariffe siano alte o basse sarebbe opportuno capire che i nostri costi annui si aggirano attorno ai 10mila euro, di cui circa la metà riservata alle palestre - spiega il presidente della Sc Parma, Giuseppe Rivara - se facessimo un rapido calcolo sulle tesserate la quota dovrebbe essere almeno raddoppiata per coprire le spese effettive».

Un’offerta alternativa è quanto mette sul piatto il presidente della Kyu Shin Do Kai, Lucia Rubini, che punta a creare, innanzitutto, un ambiente confortevole. «La proposta che facciamo riguarda anche la parte educativa e non si limita a quella sportiva-agonistica. Non ci concentriamo solo sul futuro campione, si cerca di venire incontro alle esigenze delle famiglie e di mantenere tariffe eque coniugandole ad un alto livello qualitativo».

Golf, sport per giovani

Davvero ampia la forbice al Golf del Ducato che parte da una «quota minima di 130 euro per chi vuole avvicinarsi al golf, garantiamo dodici lezioni ed otto mesi di permanenza nel circolo - chiarisce il presidente Alessandro Carrara - se, invece, si possiede già un po’ di dimestichezza l’abbonamento più economico è quello di 650 euro che dà accesso al campo pratica di Sala Baganza e Vigatto poi il più alto arriva fino alla cifra di 2750 con la possibilità di usufruire della totalità degli impianti nei due circoli, piscine comprese».

Sport quiz: vediamo quanto ne sai? CLICCA QUI