Sei in Archivio

trasporti

Ferie da smaltire: Ryanair taglia 2.000 voli. Viaggiatori a terra

16 settembre 2017, 12:31

Ferie da smaltire: Ryanair taglia 2.000 voli. Viaggiatori a terra

Ryanair ha annunciato ieri di voler annullare 40-50 voli al giorno per le prossime sei settimane (fino a 2.100 fino alla fine di ottobre) «per migliorare la puntualità».

La compagnia aerea low-cost irlandese spiega in un comunicato che «la puntualità sistemica è scesa al di sotto dell’80% nelle prime due settimane di settembre per una combinazione di ritardi e scioperi dei controllori di volo, del maltempo e dell’impatto crescente delle assegnazioni di ferie a piloti ed equipaggio di cabina».
Ryanair definisce «inaccettabile per la compagnia e per i suoi clienti» che la puntualità dei suoi voli sia diminuita dal 90 a meno dell’80%» e assicura che lo standard verrà ristabilito riducendo il suo programma per le prossime sei settimane «di meno del 2% degli oltre 2.500 voli giornalieri previsti».
«Ryanair - si legge nella nota - si scusa sinceramente per gli inconvenienti causati da tali cancellazioni. I clienti saranno contattati direttamente in merito a questo piccolo numero di cancellazioni e verranno offerti voli alternativi o rimborsi completi». 

La decisione ha già iniziato ad abbattersi sui viaggiatori. Come racconta sui social network una parmigiana, "sms ieri pomeriggio alle 6 da Ryanair "il suo volo e stato cancellato". Ti propongono di comprarne un altro: peccato che il prossimo disponibile sia fra una settimana. Morale devo tornare due giorni prima, comprare un altro biglietto con un'altra compagnia ad un prezzo assurdo e passare 14 ore in viaggio fra traghetti autobus treni e taxi".