Sei in Archivio

premio

Rollercoaster Love “come un proiettile”

02 ottobre 2017, 17:44

Rollercoaster Love “come un proiettile”

Il secondo film indipendente dei felinesi Emanuele Valla e Dario D’Ambrosio Rollercoaster Love ha fatto registrare un nuovo traguardo all’estero. Esordio col botto in West Coast: nei giorni scorsi si è infatti aggiudicato il “Legacy Bullet Award” alla decima edizione dell’Angaelica Festival a Big Bear Lake (California). “Bullet” perché come un proiettile, spiega la nota degli organizzatori, “colpisce lo spettatore per l’inesauribile energia e creatività dimostrata nel curare con efficacia ogni singolo aspetto della produzione, lasciando il segno”. “Con grande onore – spiega Valla – dedichiamo questo riconoscimento a tutte le persone che hanno reso indimenticabile questa avventura e ringrazio tutti i film maker, con i quali abbiamo condiviso storie sia artistiche che umane, per tutto l’affetto dimostrato. Ringrazio anche in maniera speciale tecnici e organizzatori per aver creduto in noi, ma soprattutto per aver dato vita a un qualcosa dal valore inestimabile per rinnovare la linfa dei sognatori.”
Oltre a diverse proiezioni nel parmense il film dal 2016 a oggi è stato accolto molto bene anche all’estero: premiato come “Best Feel-Good Movie” al Sidney Indie Film Festival 2016 dopo aver ottenuto in totale 5 nominations (miglior film, miglior montaggio, migliore score musicale, miglior commedia e appunto miglior feel-good movie), “miglior film” secondo l’organizzazione della 18esima edizione del Festival di Lenola (LT) “Inventa un film” nel 2016 e premio Silver Lei (Ghirlanda d’argento) all’Honolulu International Film Festival.
E già si guarda avanti, a nuovi progetti. Valla e D’Ambrosio, dopo il festival californiano, non hanno perso tempo: si sono diretti a Seattle dove hanno incontrato il cantautore americano Joshua W. Scott, autore di alcuni brani della colonna sonora di questo film e del precedente (Dreaming Alaska), con cui hanno gettato le basi per la collaborazione al nuovo lungometraggio Twelve Conversations. La macchina organizzativa è partita, questa volta in terra americana. E per la prima volta Scott, spinto dall’entusiasmo dei lavori precedenti degli amici italiani, ha scritto un’intera sceneggiatura tutta sua, molto intima e carica di fascino. Le canzoni, scelte dalla sua ricca discografia, faranno da sfondo a questa nuova storia che si domanda cosa sia a spingere due sconosciuti a confidare l’uno nell’altra. In un cinema di Kingston - ex caserma dei vigili del fuoco, non così distante da Seattle – si sono tenute le audizioni per scegliere i nuovi protagonisti. “Li abbiamo trovati!”, ci fanno sapere e quindi ciak… presto si gira!

In attesa dell’uscita home video di Rollercoaster Love, per curiosità e informazioni sul film e sui nuovi progetti, si può tenere monitorato il sito www.rollercoasterlove.com e la pagina Facebook dedicata (www.facebook.com/rclovemovie).