Sei in Archivio

NEXT 100

La "Vision" di Bmw sarà elettrica

di Lorenzo Centenari -

06 ottobre 2017, 22:57

La

Da costruttore auto a «mobility provider». Da mobility provider, a «tech company» a tutto campo. Un giorno, comprare Bmw significherà molto di più che posare il sedere su una vettura premium. Un giorno, fare spesa da Bmw sarà come aderire a una corrente filosofica, sperimentare un’esperienza sensoriale. Non che a Monaco siano diventati tutt’a un tratto generosi: è il mondo che cambia a imporre una drastica metamorfosi.

Collaudata nel corso degli anni, la partnership tra l’Elica e la XV edizione di «BergamoScienza» (kermesse di divulgazione scientifica in scena nella città orobica fino al 15 ottobre) assume le sembianze di reciproco travaso di know-how. E in veste di Gold Sponsor, pure Bmw allestisce all’interno del Bergamo Science Center il proprio padiglione espositivo. Attrazione numero uno, l’esemplare della concept Vision Next 100 presentata nel 2016 nell’ambito delle celebrazioni per il centenario Bmw.

Una silhouette modellata dal vento (Cx di 0,18), un abitacolo accomodante come una cabina di «first class», ma soprattutto una gamma di soluzioni tecnologiche che riscrivono i parametri del progresso. La Vision Next 100 non solo, infatti, avanzerà sospinta da motori elettrici a bassissimo impatto ambientale, dalla produzione a monte di energia fino all’utilizzo finale da parte dell’utente. Già, perché il suggestivo prototipo bavarese adotterà una sofisticata tecnica di guida autonoma senza mai, tuttavia, privare il cliente del piacere di impugnare a proprio comando il volante a scomparsa (pardon, la «cloche»). Dopotutto, ogni Bmw è innanzitutto auto sportiva, e così sarà nei secoli a venire.

Vision Next 100 come affascinante concept car, Vision Next 100 anche come manifesto di un intero programma a lunga scadenza. E nell’attesa che nei prossimi decenni il prototipo abbandoni il piedistallo e appoggi le ruote su strada, Bmw si concentra sui disegni a breve-medio termine. Sulla strategia, in particolare, che prevede l’elettrificazione di 25 modelli entro il 2025, 12 dei quali al 100% nativi elettrici. Come target, una quota di auto a emissioni zero del 15-20%. Oltre a strabuzzare gli occhi di fronte a Vision Next 100, il pubblico di BergamoScienza può visitare, all’interno della tensostruttura del Bmw Hub, anche una mostra interattiva su mobilità, tecnologia e innovazione. E per la quale l’Elica ha persino coniato un neologismo: benvenuti a «Innovision», dove il futuro è di casa.