Archivio

Sanità

Guerra alla zanzara tigre: a Parma 36 mila euro

Stanziato un milione di euro per tutta la Regione

27 ottobre 2017, 14:02

Guerra alla zanzara tigre: a Parma 36 mila euro

Guardia alta, in Emilia-Romagna, sulla diffusione delle zanzare e dei virus che possono trasmettere: ad esempio Chikungunya, Dengue e Zika, veicolati dalla zanzara tigre, ma anche West Nile, di cui è responsabile quella comune, la “Culex”.
Per il Piano di sorveglianza delle cosiddette “arbovirosi” la Giunta regionale, tramite una specifica delibera, ha infatti stanziato anche per il 2017  un  milione di euro, di cui poco più di 36 mila euro destinate a Parma. Le risorse permettono di finanziare le azioni per contrastare la diffusione e ridurre la presenza di questi insetti, ma anche per mantenere elevato il livello di controllo della possibile circolazione virale. Si va dal monitoraggio con ovitrappole ai trattamenti larvicidi sul suolo pubblico, dalla sorveglianza delle infestazioni alle attività di disinfestazione, agli interventi sanitari per la riduzione del rischio di trasmissione dei virus.
“Anche in questo caso possiamo dire che la prevenzione è fondamentale e le attività programmate e realizzate per la lotta alle zanzare confermano tutta la loro efficacia- sottolinea l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi-. Negli ultimi anni, in Emilia-Romagna, i casi di cittadini che hanno contratto malattie trasmesse da zanzare dopo un soggiorno in aree endemiche non hanno dato origine ad alcun focolaio epidemico”.
Il milione di euro viene assegnato dalla Regione alle Aziende Usl dell’Emilia-Romagna, che coordinano l'attuazione del Piano "arbovirosi" sul territorio di propria competenza, a parziale copertura dei costi sostenuti dai Comuni nel 2017 per l’applicazione del Piano ed è così ripartito: territorio dell'Ausl Romagna 367.731euro; Ausl Ferrara 115.725; Ausl Imola 11.802; Ausl Bologna 191.203; Ausl Modena 88.302; Ausl Reggio Emilia 163.109; Ausl Parma 36.562; Ausl Piacenza 25.561 euro. Nel 2017, fino ad ora, in Emilia-Romagna i casi confermati di Dengue sono stati 13, 5 quelli di Chikungunya, 8 di Zika virus e 10 di malattia neuroinvasiva da West Nile virus.