Sei in Archivio

IN CORSIVO

Donare, donarsi: la luce che riaccende la vita. E la speranza

di Chiara Cacciani -

20 dicembre 2017, 15:42

Donare, donarsi: la luce che riaccende la vita. E la speranza

Ci sono scelte che sono granitiche certezze, fari sempre accesi. Ci sono scelte che assomigliano a tutto ciò in cui hai sempre creduto: la potenza della vita, la fede nella speranza, la solidarietà. Ci sono scelte che ti sono state affidate, confidate, buttate lì in discorsi che non si vorrebbero mai fare o ascoltare: a volte scaramanzia, altre lucidità, altre forse un incomprensibile sentire. Ci sono scelte che quando poi viene il momento hai le mani improvvisamente vuote: vuote di convinzioni e di parole ripetute. Ci sono scelte - come la donazione degli organi di chi hai amato - che appannano la vista e un po' anche il cuore. Come se aggrappandoci a un corpo potessimo trattenerne il volo. Ecco perché è grande, così grande, la scelta dei genitori di Giulia e di chiunque permetta a uno o più sconosciuti di provare a rinascere. Ecco perché è grande, così grande, la possibilità di alleggerire chi ci ama dal scegliere, e scegliere proprio quando il dolore spegne all'improvviso quel faro. Basta una firma per riaccendere un po' di luce lì, dove sembra di aver perduto la strada.

ccacciani@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA