Sei in Archivio

alluvione

Immergas verso la riattivazione degli impianti. Lanciato il programma #RicostruiamoLentigione

Incontro di fine anno all'Auditorium Paganini di Parma

22 dicembre 2017, 18:44

Immergas verso la riattivazione degli impianti. Lanciato il programma #RicostruiamoLentigione

A una settimana dall'esondazione dell'Enza, le cui acque hanno invaso anche lo stabilimento Immergas a Lentigione di Brescello, lo sforzo messo in campo per avviare il ritorno alla produzione inizia a dare i primi frutti.
I collegamenti telefonici e informatici sono stati riattivati e anche il numero verde per assistenza e consulenza è ripartito. Lungo le linee di produzione il lavoro di pulitura si avvicina alla conclusione e si va verso la riattivazione.

«Siamo ancora in emergenza – ha detto il presidente di Immergas Alfredo Amadei aprendo l’incontro di fine anno a Parma, all'Auditorium Paganini – ma vorrei sottolineare l’impegno profuso da centinaia di dipendenti che hanno offerto la loro disponibilità per avviare e portare avanti complesse operazioni di pulizia e smistamento di materiali fuori e dentro i capannoni, i magazzini, i laboratori e gli uffici. Il loro impegno è per Immergas fonte di grande sicurezza. Torneremo come prima e meglio di prima». 
Tutte le persone che stanno lavorando nella fabbrica alluvionata durante la serata hanno indossato una speciale maglietta: “noi siamo Immergas”. Amadei ha ringraziato le squadre della società specializzata Belfor Italia, Protezione civile, vigili del fuoco e forze dell'ordine. 

Immergas ha lanciato un programma #ricostruiamolentigione che darà segnali concreti di solidarietà alla popolazione della frazione dove Immergas è nata nel 1964: «abbiamo visto la devastazione lungo le nostre linee produttive – conclude Alfredo Amadei – e siamo ben consapevoli che abbiamo di fronte, come imprenditori, due obiettivi: riprendere appena sarà possibile la produzione per garantire il futuro di oltre 600 famiglie, ai nostri collaboratori, e dare un aiuto concreto a chi ha perso con l’alluvione i beni personali e ha subito danni nella propria abitazione».
«Immergas ripartirà - ha detto più volte il presidente di Immerfin Romano Amadei - ripartiremo sapendo di poter contare su persone che anche in questa drammatica emergenza hanno saputo reagire con forza e coesione. Non aver registrato nessun danno alle persone è per noi importantissimo. Le linee produttive saranno riavviate».