Sei in Archivio

FORNOVO

Più sicura, più economica: 135mila euro per la piscina

Il progetto ha ottenuto un finanziamento dall'istituto di Credito sportivo

di Donatella Canali -

22 dicembre 2017, 23:35

Messa in sicurezza e risparmio energetico. Questi gli obiettivi dell’intervento previsto sull’immobile della piscina comunale, che l’amministrazione ha in programma di realizzare con il nuovo anno. Dallo studio di fattibilità affidato dall’amministrazione allo studio Dna Ingegneri relativo agli interventi di manutenzione straordinaria della piscina comunale coperta, per mettere in sicurezza e aumentare l’efficienza energetica dell’involucro, e assicurare la sicurezza degli utenti, sono stati individuati tre stralci: il primo prevede la sostituzione della parete in vetro sul lato di via Tomasi. Si tratta della sezione che presenta più criticità, con precarie condizioni di sicurezza e di isolamento termico. Il secondo stralcio dell’intervento straordinario riguarda invece la sostituzione dei finestrini laterali, lungo i lati lunghi del piano vasche, che presentano pessime condizioni di isolamento, rotture e installazione non corretta.

Il terzo stralcio prevede invece la sostituzione delle vetrate sul lato della piscina estiva: lavori che per il momento sono stati esclusi. Nel nuovo anno si procederà infatti alla realizzazione dei due primi stralci, per una spesa totale di 135mila euro. «Per la realizzazione di questi interventi - spiega l’assessore ai lavori pubblici Alice Venturini - ci siamo candidati al bando dell’Istituto di Credito Sportivo per ottenere un finanziamento senza interessi. Il progetto è stato ammesso al finanziamento e abbiamo perciò assunto un mutuo per l’intera cifra di 135mila euro, che sarà rimborsato in quindici anni. Gli oneri di ammortamento sono già stati iscritti nel bilancio di previsione 2018-2020, che andremo ad approvare».

Sulla scelta dell’amministrazione si è espresso l’assessore allo Sport, Consuelo Maini. «Come ribadito personalmente in sede di consiglio comunale quando dai banchi della minoranza arrivava la rimostranza di mettere troppi soldi a disposizione degli impianti sportivi - ha detto Maini - credo che l’ amministrazione debba lavorare per cercare di reperire nuove risorse perché gli stessi vengano valorizzati, normati e messi in sicurezza. Fornovo è sempre stato un paese crocevia di servizi e deve mantenere questo privilegio: la piscina, i campi, le palestre sono fulcro delle attività sportive delle nostre associazioni, dei bambini e dei ragazzi, e abbiano il dovere di garantirne, in sicurezza, la fruibilità».