Sei in Archivio

PROVA SU STRADA

Renault Talisman, una wagon "magica"

di Lorenzo Centenari -

30 dicembre 2017, 10:00

Renault Talisman, una wagon

Individui uno stallo libero, ma lo spazio di manovra è tutt’altro che abbondante. Temi una figuraccia e stai per rinunciare, poi ricordi di avere con te (anzi, intorno a te) quel «talismano». Già, non è solo il Park Assist a togliere le castagne dal fuoco a Renault Talisman Sporter, station wagon di quasi 5 metri (487 cm) che non scarica sul proprietario le sue misure taglia XL.

Ad agevolare l’ingresso e l’uscita da un parcheggio a filo, ma anche a guidare Talisman Sporter in città, in montagna, persino in autostrada, è lo speciale meccanismo delle quattro ruote sterzanti, l’arma in più del suo telaio «4Control». Sotto i 60 km/h, l’asse posteriore ruota in controfase: il raggio di sterzo cala come per magia, tanto che sorge il dubbio di non essere ai comandi di una lunga familiare, ma di una compatta. Lo apprezzi nelle svolte a novanta gradi, in rotonda, sui tornanti stretti della Cisa. Quando poi l’andatura si stabilizza oltre la soglia, ecco che in curva il retrotreno si orienta di qualche grado nella direzione di marcia stessa: per cambiare rotta, basta un movimento sul volante impercettibile.

Come anche Espace e Talisman berlina, la Sporter è una station tutta da guidare, e soprattutto da decorare: quasi naturale scegliere la configurazione Initiale Paris, e godere così di un abitacolo raffinato (clima bizona, sedili automassaggianti, «tablet» centrale multifunzione), le sospensioni attive, ma soprattutto un powetrain (1.6 dCi 160 Cv EDC) superlativo sotto qualsiasi aspetto, dalla fluidità di funzionamento al carattere sportivo, passando per un tasso di consumi più che ragionevole (17-18 km/l).

Quello tra il 4 cilindri turbodiesel e il cambio robotizzato doppia frizione a 6 rapporti è un sodalizio indovinato, anche perché col Multisense puoi modularlo su più step, da quello pacioso a quello più aggressivo. Con 45.450 euro, guidi una SW di stampo premium e avanzi di supplicare uno sconto al concessionario Mercedes o Bmw. Tutto rose e fiori? No. La visibilità non è ottimale (a differenza della capacità di carico, 572 litri), né il display di comando ispira confidenza al primo tocco. Ma nessuno è perfetto, e la Talisman sa come farsi volere bene.

SECONDO NOI
PREGI
Design Filante, sportivo. Alla faccia delle ingessate station wagon vecchia maniera
Comfort Massaggi, luci soffuse, display multifunzione. La guida è rigenerante
Agilità Grazie alla 4 ruote sterzanti, la Talisman sterza nello spazio di una Clio. O quasi
DIFETTI
Infotainment Il tablet contiene ogni servizio, ma la logica di funzionamento è complicata
Visibilità D’accordo i sensori, ma a noi piace ancora vedere di persona dove finisce la carrozzeria