Sei in Archivio

LUNEDI' 1 GENNAIO

Iran, proteste e Sangue. Arrestata la ragazza senza velo

01 gennaio 2018, 20:17

Iran, proteste e Sangue. Arrestata la ragazza senza velo

Ancora sangue in Iran, le proteste antigovernative non si fermano. Sale a 12 il bilancio dei morti. Il presidente Rohani ha rivolto un appello all’unità contro un «piccolo gruppo di violenti». Mentre su Twitter Trump è tornato ad attaccare Teheran: «E' ora di cambiare», ha twittato. Una ragazza senza il velo che sventola il suo 'hijab' bianco in una strada è diventata il simbolo della protesta. La donna, riporta la pagina Facebook My Stealthy Freedom, partecipava alla campagna 'WhiteWednesdays' ed è stata arrestata. Ma il suo esempio è seguito da altre donne, video e immagini spopolano sul web.

MATTARELLA:  FIDUCIA NEGLI ELETTORI, I PARTITI PENSINO AL FUTURO
M5S SI RIFONDA. GRILLO SI DEFILA, DI MAIO E’ IL RIFERIMENTO

Le elezioni si avvicinano e il voto del 4 marzo deve essere visto come 'una pagina biancà. E’ un messaggio di fiducia negli elettori quello rivolto da Mattarella agli italiani. In questa campagna elettorale che si annuncia incandescente, il Capo dello Stato chiede ai partiti più realismo e di guardare al futuro. Infine il presidente della Repubblica lancia l’allarme sul lavoro, 'la più grave questione socialè, afferma. E’ tempo di rifondazione per il M5S, che si prepara al voto: il movimento migra dal blog di Grillo. E con il defilarsi del vecchio leader, aumenta il peso che andrà sulle spalle di Di Maio.

QUINTO ANNO SENZA VITTIME DEI BOTTI,IN LIEVE AUMENTO I FERITI
MORTI SULLE STRADE DEL CAPODANNO, CINQUE SONO RAGAZZI

Per il quinto anno consecutivo nessun morto per i botti di Capodanno, mentre il numero totale dei feriti è in lieve aumento: a fronte dei 184 dello scorso anno, stavolta sono stati 212, di cui 36 ricoverati. E’ il bilancio del Dipartimento della Pubblica sicurezza. Strage di giovani sulle strade del Capodanno. Quattro persone - tre delle quali tra i 18 e i 22 anni - sono morte in un frontale in Puglia. In uno scontro tra un furgone e un pullman sull'A5, in provincia di Aosta, ha perso la vita una ventunenne. Infine nel Reggino un diciassettenne senegalese è stato investito e ucciso da due auto.

MORTA SOFIA, SIMBOLO STAMINA. GENITORI, ACCENDERE RIFLETTORI
PADRE: CERCAVAMO SPERANZA, NON C'E' NIENTE PER QUESTI BIMBI

'Stiamo cercando di accendere i riflettori e l’attenzione pubblica sulla disperazione delle famiglie che sono costrette a fronteggiare malattie pediatriche neurodegenerative sui propri figli. Riusciamo a ottenerla oggi perchè la nostra bimba se ne è andatà. Sono le parole della mamma di Sofia, la bambina di 8 anni, che fu uno dei simboli del metodo Stamina, morta sabato scorso. Anche il papà non nasconde lo sconforto: 'abbiamo cercato una speranza nelle staminali, non c'è niente per questi bambinì, denuncia. I genitori hanno dato vita all’associazione Voa Voa onlus Amici di Sofia, per dare sostegno alle famiglie.

LA PROVOCAZIONE DI KIM, HO IL PULSANTE NUCLEARE SU SCRIVANIA
CONCILIANTE COL SUD: MIGLIORARE RAPPORTI.AUGURI PER OLIMPIADI

Kim torna a provocare gli Usa: la nostra forza nucleare è stata 'completatà e 'sulla mia scrivania ho il pulsantè per sferrare l'attacco. 'Gli Stati Uniti sono sotto il raggio d’azione nuclearè, ribadisce. Nel suo discorso di inizio anno il leader nordcoreano si mostra però conciliante con Seul. 'Le Olimpiadi invernali che si terranno nel Sud saranno una buona opportunità per mostrare lo stato della nazione coreana e desideriamo che l'evento si svolga con risultati positivì, ha affermato.

PENSIONI: LE NOVITA' DEL 2018, SCATTA MINI-AUMENTO DELL’1,1%
FISCO VELOCIZZA I RIMBORSI IVA. PARTE L’ACCREDITO DIRETTO

Novità per i pensionati: arriva un piccolo aumento dell’1,1% e per chi vuole smettere di lavorare diventano pienamente operativi sia l’anticipo pensionistico volontario, sia quello 'social', che si allarga a più categorie. C'è poi un anticipo ad hoc, al massimo di 2 anni, per le mamme lavoratrici. E il fisco accelera i tempi per i rimborsi Iva alle imprese. L’Agenzia delle Entrate ha cambiato la procedura e, a partire dal nuovo anno, ha iniziato a fare i versamenti direttamente sui conti correnti delle società. Si risparmiano così tre settimane.

SALDI AL VIA. PARTE LA BASILICATA, IN SETTIMANA GLI ALTRI
SPESA MEDIA DI 150 EURO. DA SUBITO SCONTI PIU' ALTI

Tra domani e sabato prenderanno il via i saldi invernali 2018. La prima regione a partire sarà la Basilicata, il 2 gennaio, cui seguirà la Valle D’Aosta il 3 gennaio. In tutte le altre regioni, le vendite di fine stagione scatteranno il 5 gennaio, con l’esclusione della Sicilia che inizierà per ultima il 6 gennaio. A ricordarlo è la Confesercenti che calcola che il budget medio di spesa sarà di 150 euro. 'Quest’anno gli sconti di partenza saranno più alti della media - afferma il presidente di Fismo Confesercenti, Manzoni - ed i saldi invernali somiglieranno al black friday, ma sarà di maggiore duratà.