Sei in Archivio

CITTA' DEL VATICANO

Papa: ogni vita deve essere accolta, anche se ripugnante

"Auguri a Mattarella, per Italia sia un 2018 di serenità"

01 gennaio 2018, 16:40

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 1 GEN - "Ogni vita, da quella nel grembo della madre a quella anziana, sofferente e malata, a quella scomoda e persino ripugnante, va accolta, amata e aiutata": lo ha detto il Papa nella messa in Vaticano. Poi Papa Francesco ha sottolineato che "il dono di ogni madre e di ogni donna è tanto prezioso per la Chiesa, che è madre e donna. E mentre l'uomo spesso astrae, afferma e impone idee, la donna, la madre, sa custodire, collegare nel cuore, vivificare". "Perché la fede non si riduca solo a idea o dottrina - ha aggiunto -, abbiamo bisogno, tutti, di un cuore di madre, che sappia custodire la tenerezza di Dio e ascoltare i palpiti dell'uomo". Poi all'Angelus ha fatto gli auguri agli italiani. "Rivolgo a tutti il mio cordiale augurio di ogni bene per il nuovo anno. Desidero ringraziare il Presidente della Repubblica Italiana per gli auguri che mi ha rivolto ieri sera nel suo Messaggio di fine anno e che ricambio di cuore, auspicando per il popolo italiano un anno di serenità e di pace".

© RIPRODUZIONE RISERVATA