Sei in Archivio

CULTURA

"Sacrificare Torrechiara è illogico e dannoso": i parlamentari di Parma scrivono al ministro

02 gennaio 2018, 22:14

«Sacrificare l’apertura del Castello di Torrechiara è illogico e gravemente dannoso». Lo evidenziano i parlamentari Pd di Parma, Giuseppe Romanini, Patrizia Maestri e Giorgio Pagliari, chiedendo di individuare una soluzione. «La necessità di garantire la regolare apertura per turisti e visitatori della Camera di San Paolo a Parma - spiegano - non può in alcun modo giustificare la chiusura, anche se temporanea, della possibilità di accedere al Castello di Torrechiara» e, «non condividendo la decisione del direttore del Polo Museale, abbiamo ritenuto necessario informare il ministro Dario Franceschini: l’obiettivo non può che essere quello di garantire la piena accessibilità di entrambi i siti. Al Ministro abbiamo inoltre rinnovato la richiesta di integrare la dotazione di personale che non può più essere rinviata».
«La legge di bilancio 2018 approvata nei giorni scorsi ha autorizzato il MiBact a nuove assunzioni scorrendo le graduatorie di un concorso già espletato», riferiscono: «Ringraziando il ministro Franceschini per l’attenzione che ha riservato a Parma e al suo sistema museale, gli abbiamo chiesto che siano destinate alla provincia di Parma parte di queste nuove immissioni in ruolo, anche a sostegno della candidatura di Parma a capitale della cultura 2020».
Per i tre parlamentari «sarebbe opportuno assegnare la competenza della Camera di San Paolo al Complesso Monumentale della Pilotta considerata la distanza tra i due poli museali e la complementarietà dei percorsi di visita. Ma, in ogni caso, il sistema museale di Parma ha bisogno di rinforzi».