Sei in Archivio

CITTA' DEL VATICANO

Papa: peccato taglia rapporto con Dio e con la comunità

"Chiedere perdono con umiltà, presuntuoso incapace di riceverlo"

03 gennaio 2018, 14:40

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 3 GEN - Il peccato divide da Dio, dai fratelli, dalla comunità: "il peccato taglia sempre, separa, divide". Riprendendo nella prima udienza generale del 2018 le catechesi sulla messa, il Papa si è soffermato oggi sul rito introduttivo dell'atto penitenziale, con un'esortazione a riconoscere "con umiltà" i propri peccati, "riconoscendo che siamo peccatori". "L'invito del sacerdote infatti è rivolto a tutta la comunità in preghiera, perché tutti siamo peccatori - ha spiegato parlando ai circa settemila fedeli riuniti nella Sala Nervi -. Che cosa può donare il Signore a chi ha già il cuore pieno di sé, del proprio successo? Nulla, perché il presuntuoso è incapace di ricevere perdono, sazio com'è della sua presunta giustizia". Per il Papa "non basta non fare del male al prossimo, occorre scegliere di fare il bene cogliendo le occasioni per dare buona testimonianza che siamo discepoli di Gesù". Poi Bergoglio ha sottolineato che bisogna confessare "i propri peccati", non quelli degli altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA