Sei in Archivio

MERCOLEDI' 3 GENNAIO

Troppi candidati alle "Parlamentarie", in tilt il sito M5S

03 gennaio 2018, 20:20

Troppi candidati alle

Troppi candidati alle parlamentarie e il sito del M5s va in tilt. Slitta di ore il termine per la presentazione, mentre protestano sul blog gli aspiranti deputati e senatori a 5Stelle. Un nuovo problema dopo la richiesta del Garante della Privacy di correzioni al sistema di e-voting del movimento. 'Già fattò, replica l’associazione Rousseau. Virginia Raggi, intanto, chiede il giudizio immediato nel procedimento per falso sulla nomina di Renato Marra, fratello del suo ex braccio destro Raffaele. 'Sono innocente, si chiarisca al più prestò, dice la sindaca che, per effetto della richiesta, non sarà il 9 gennaio all’udienza del Gip. Il processo slitta così a dopo le elezioni del 4 marzo.

 RIVOLTA SOCIAL SUI SACCHETTI BIO. MA RENZI: NESSUN COMPLOTTO
GALLETTI:  E’ UN ATTO DI CIVILTA'. MELONI:  NUOVA TASSA DEL PD

Rivolta sui social contro i nuovi sacchetti bio per l’ortofrutta al costo di 2 centesimi nei supermercati, introdotti con una misura del governo. Accuse al Pd di aver favorito la ditta di una manager vicina al segretario. 'Una bufalà quella del costo secondo Legambiente. Per il ministro dell’Ambiente Galletti 'un atto di civiltà ecologicà. Interviene Renzi che parla di una 'fake news': 'Chi vuole inventare bugie si accomodi pure, noi non lo seguiremo. Buon complotto a tuttì, scrive su Fb. Mentre la leader di Fdi Meloni parla di una 'nuova tassa del Pd’.

L’ANNUNCIO DEI PASDARAN:  LA RIVOLTA E’ STATA SCONFITTA 
MIGLIAIA IN PIAZZA PER KHAMENEI, TRUMP ATTACCA IL REGIME

'La rivolta in Iran è stata sconfittà, afferma il comandante dei Pasdaran, generale Mohammad Ali Jafari, che poi, pur senza nominarlo, accusa l’ex presidente Mahmoud Ahmadinejad di essere dietro alla sommossa: 'Tutto è avvenuto dopo un appello di un sito affiliato a una persona che oggi parla contro il sistema islamicò. In piazza manifestazioni del regime per la Guida suprema, l’ayatollah Khamenei. Trump, intanto, attacca il regime e torna a twittare il suo apprezzamento per il popolo iraniano e a promettere il sostegno Usa 'al momento giustò.

FURTO DA FILM A VENEZIA, RUBATI I GIOIELLI DEI MAHARAJA 
LADRI A PALAZZO DUCALE PER GEMME E ORI DA MILIONI DI EURO

Furto da film a Palazzo Ducale a Venezia. Gioielli della mostra 'Tesori dei Moghul e dei Maharajà sono stati rubati da una teca. Un paio di orecchini e una spilla che 'potrebbero valere qualche milione di eurò, secondo gli investigatori. Nelle immagini della videosorveglianza i ladri, dopo aver forzato la teca, si mettono in tasca i gioielli prima di confondendosi tra i turisti, allontanandosi indisturbati. La mostra raccoglieva 270 tra gemme e gioielli indiani dal XVI al XX secolo della collezione dello sceicco Al ThaniAl Thani.

MANO TESA DEI DEM AI RADICALI, AL LAVORO ANCHE CON GLI EX AP
NO DI SALVINI ALLA QUARTA GAMBA DEL CENTRODESTRA:  NON SERVE

Mano tesa del Pd ai Radicali nelle ultime ore prima che scada l'ultimatum di Emma Bonino sull'alleanza alle Politiche. In campo Fassino e Martina per assicurare a +Europal'impegno dei Dem nella raccolta delle firme. La leader Radicale parlerà domani alle 15. Sul fronte del centrodestra, Salvini dice no alla lista centrista ('Per me bastano 3 gambè), esclude la candidatura a premier di Roberto Maroni e chiede a Forza Italia 'un patto anti-inciuciò.

VALANGA IN VAL VENOSTA, MORTA UNA RAGAZZA, GRAVE LA MADRE
LA TEMPESTA ELEANOR SFERZA IL NORD EUROPA, CAOS NEI VOLI

Una valanga ha travolto un gruppo di sciatori in Alta Val Venosta. Una ragazza tedesca di 11 anni è morta e la madre è ricoverata in gravissime condizioni in ospedale. Sospese le ricerche per il maltempo, si temono dispersi. Intanto, voli cancellati negli scali di mezza Europa a causa del passaggio della tempesta 'Eleanor'. A Schiphol ad Amsterdam sono stati cancellati 252 dei 1200 voli programmati, per gli altri voli si prevedono ritardi fino ad un’ora. Disagi e cancellazioni anche in Svizzera negli scali di Zurigo e Basilea.

PRESO A SIVIGLIA LUCA MATERAZZO, UCCISE IL FRATELLO A NAPOLI
BARISTA IN SPAGNA. 40 COLTELLATE SOTTO CASA A CHIAIA NEL 2016

Arrestato a Siviglia Luca Materazzo, ritenuto responsabile dell’omicidio premeditato del fratello Vittorio, il 29 novembre 2016 nell’androne di casa a Chiaia, con 40 coltellate. Era scomparso da Napoli dal 21 dicembre di quell'anno. A Siviglia lavorava in un bar come cameriere. Il 7 febbraio l’udienza davanti al Gip sul rinvio a giudizio. I suoi legali pensano di chiedere il rito abbreviato per evitare l’ergastolo.