Sei in Archivio

PAVIA

Capannone a fuoco: cronista indagato per favoreggiamento

E' un giornalista del quotidiano "La Provincia pavese"

06 gennaio 2018, 16:40

(ANSA) - PAVIA, 6 GEN - Un giornalista del quotidiano "La Provincia pavese" è indagato con l'ipotesi di reato di "favoreggiamento personale" nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Pavia per l'incendio avvenuto la sera di mercoledì 3 gennaio in un capannone di Corteolona (Pavia). A darne notizia è lo stesso giornale, con un corsivo firmato dal direttore Alessandro Moser. Giovanni Scarpa, cronista da oltre 20 anni al quotidiano pavese, è stato indagato in seguito a una sua telefonata ad un sottoufficiale dei carabinieri in merito al posizionamento di una telecamera di sorveglianza installata vicino al capannone prima del rogo. Un controllo suggerito, probabilmente, dal frequente viavai di camion in un luogo che doveva essere chiuso. "Che la raccolta - doverosa - di informazioni da buone fonti sia classificabile come 'favoreggiamento' è una forzatura che ci lascia sbigottiti e indignati", scrive Moser nel suo editoriale, aggiungendo che "favoreggiamento rispetto a chi e rispetto a quale reato non è stato specificato". Sul fronte dell'inchiesta, è confermato che è stato aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di incendio doloso. Al momento non risultano ancora indagati. Gli inquirenti seguono la pista del capannone bruciato per nascondere un traffico illecito di rifiuti. Lunedì prossimo si dovrebbero conoscere gli esiti degli esami condotti dai tecnici dell'Arpa nella zona in cui è avvenuto il rogo.(ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA