Sei in Archivio

ANTEPRIMA

Eclipse Cross: come va il nuovo Suv di Mitsubishi

di Aldo Tagliaferro -

09 gennaio 2018, 00:54

Eclipse Cross: come va il nuovo Suv di Mitsubishi

Si affaccia un nuovo Suv sul mercato: Eclipse Cross di Mitsubishi atteso al porte aperte il 20 e 21 gennaio. Dopo averlo visto in anteprima alla presentazione italiana a Courmayeur ecco quali sono i suoi segni particolari in 5 mosse

TENTAZIONE COUPE'

Mitsubishi di fuoristrada e trazione integrale se ne intende (pensate al mitico Pajero o a quante Dakar ha messo in bacheca): oggi si chiamano sport utility e l'offerta spopola. Eclipse Cross va a porsi fra Space Star e ASX, è lungo poco più di 4 metri e 40, e gioca la carta di un design molto deciso: frontale dinamico, forte inclinazione a cuneo, forme scolpite nel posteriore e fiancate che osano parecchio, con una linea tesa nella parte superiore e una sinuosa in basso. Guida alta, tanta luce sotto la scocca ma la sensazione che i tecnici Mitsubishi vogliono dare è quella di un Coupé. E tutto sommato sembrano esserci riusciti

A  BORDO

Stupisce lo spazio, sia davanti che dietro dove i sedili gestibili in 8 posizioni sono una bella comodità. Penalizzata invece la visibilità posteriore, davvero ridotta. C'è parecchia plastica, ma gli assemblaggi sono buoni. Un po' basso il volante anche nella posizione di massima altezza, ben visibili i comandi e lo schermo al centro della planciaCon il Cvt ci sono anche i paddles al volante.

TECNOLOGIA

Touchpad controller nel tunnel centrale, link per lo smartphone sul generoso schermo centrale, head-up display e una sfilza di sigle che si traducono in sicurezza attiva. Uno dei mantra di Mitsubishi è la "cool technology"

163 CAVALLI

Si sceglie fra 2 e 4 ruote motrici, cambio manuale o cvt (anche automatico sul diesel), cinque allestimenti ma per il momento c'è un solo motore: si tratta del nuovo 1.5 benzina da 163 Cv, 9"8 nello scatto 0/100 e 200 km/h di velocità massima. La promessa è quella di consumi e rumorosità ridotti al minimo: i chilometri affrontati sotto la neve lo confermano. A fine anno ci sarà anche il diesel 2.2 (evoluzione del propulsore da 150 Cv visto su Outlander) e in un futuro potrebbe esserci una variante ibrida, per ora non si sa se "full" o "mild". Per chi ha velleità di coupé forse servirebbe qualcosa di più di un 1.5, ma il propulsore se la cava più che discretamente anche a pieno carico (a patto che non si sia in modalità Eco...).

SOTTO I 25MILA

Il prezzo di attacco a 24.950 euro non è affatto male (e quel che serve c'è praticamente dall'entry level) ma per il pubblico italiano sa benissimo anche Mitsubishi che le versioni più richieste saranno quelle medio alte, Intense e Instyle. E qui il listino viaggia fra i 28 e i 30mila euro con assegni sostanziosi per il Cvt e la trazione integrale. Però ci sono 5 anni di garanzia. Che non sono pochi